GENOA, ITALY - MARCH 30: Fabio Quagliarella captain of UC Sampdoria during the Serie A match between UC Sampdoria and AC Milan at Stadio Luigi Ferraris on March 30, 2019 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)
MagicGol è l'app per fantallenatori che tutti aspettavano.

La pausa di novembre, l'ultima (per fortuna!) sino a Natale ci permette di tracciare un primo bilancio a livello di fantacalcio. Nello scorso articolo, abbiamo visto quali sono quei giocatori che hanno maggiormente aumentato la loro quotazione nel listone Gazzetta.

In questo articolo, invece, ci soffermeremo sui giocatori più deludenti di questi primi tre mesi di campionato. Stileremo, quindi la flop 11 delle prime dodici giornate di campionato, mettendo insieme coloro che hanno reso molto meno delle aspettative. Siete pronti a scoprire chi sono? E allora.. partiamo!

Portiere e difensori della flop 11

Fra i pali la lotta è tutta genovese, tra Radu ed Audero. Alla fine, scegliamo il portiere rumeno del Genoa per la nostra flop 11, che ha una fanta media da incubo: 3,95, la più bassa tra tutti gli estremi difensori della Serie A. I rossoblu hanno il (poco) invidiabile record di peggior difesa con 26 reti al passivo, tutte subite da Radu. Il pareggio per 0-0 ottenuto a Napoli prima della sosta, però, fa ben sperare per il proseguo del campionato.

In difesa, il nostro quartetto della flop 11 è composto da Lirola, Ferrari, Koulibaly ed Alex Sandro.

Lirola, dopo l'ottima esperienza a Sassuolo, fin qui ha deluso le aspettative con la maglia della Fiorentina: per lui 10 partite senza bonus e 3 ammonizioni, con una fanta media di 5,50 e soltanto tre sufficienze.

Ferrari, invece, è passato da goleador nella scorsa stagione a flop in questa. Le 4 reti dell'anno scorso sono solo un ricordo, dato che fin qui ha messo insieme 2 ammonizioni ed una fanta media di 5,36. Inoltre, non scende in campo da un mese e mezzo, complice anche un infortunio. Vedremo se dopo la sosta De Zerbi lo re-inserirà nelle rotazioni.

Koulibaly è forse il più grosso flop di questa prima parte di stagione. Il maliano, considerato uno dei migliori difensori al mondo, sta vivendo un campionato da incubo: 5,20 la sua fantamedia, condita anche da una espulsione e dal clamoroso autogol al 90esimo contro la Juventus. Attenzione, però, a darlo per spacciato, perchè la sua forza non si discute e potrebbe ancora migliorare l'attuale situazione.

Un altro flop tra i big è quello di Alex Sandro. Vero, la Juventus sta facendo bene ed è in testa al campionato da imbattuta, ma il terzino brasiliano sta facendo fatica: 5,60 la fanta media e neanche un assist sfornato, suo marchio di fabbrica.

Centrocampisti della flop 11

Il trio di centrocampisti per la nostra flop 11 è composto da Bernardeschi, Verdi e Suso.

Il fantasista juventino Bernardeschi si comporta da Dr.Jekyll e Mr.Hyde: opaco in campionato, straripante in Nazionale. Al fantacalcio, quindi, il piatto piange: 10 presenze, di cui 6 da titolare, e zero sia alla voce gol che a quella assist. Una fantamedia di 5,44 che stride pensando a quanto i fantallenatori abbiano puntato su di lui e sul suo talento ad inizio stagione.

Simone Verdi, ad agosto, era considerato un sicuro crack. Il suo passaggio dal Napoli al Torino sembrava coincidere con una ritrovata titolarità e con grappoli di bonus come ai tempi del Bologna. Invece, fin qui, i numeri dicono ben altro: 10 partite con un solo assist e soltanto 4 sufficienze, l'ultima delle quali risale al 6 ottobre. Cercasi Verdi disperatamente.

Suso è invece lo specchio fedele del Milan. I rossoneri annaspano in classifica e fanno fatica a segnare, così come lo spagnolo non inventa più. In 11 partite Suso ha messo insieme solo un gol contro la Spal ed un assist contro il Brescia. Per il resto, solo insufficienze e tanta delusione per i tantissimi fantallenatori che, vedendolo listato centrocampista, lo avevano acquistato.

Attaccanti della flop 11

Chiudiamo con il nostro tridente della flop 11: Babacar, Quagliarella e Piatek.

Babacar, acquistato in estate dal Lecce, aveva fatto esultare molti fantallenatori, convinti che il suo talento sarebbe sbocciato abbinato ad una titolarità quasi certa. Ma il senegalese sta sprecando una ghiotta occasione. In nove partite giocate ha messo a segno soltanto un gol, ma ciò che più balza all'occhio sono i due rigori falliti contro Milan e Lazio. La fanta media di 5,18 lascia poco spazio all'immaginazione..

Quagliarella è purtroppo naufragato come tutta la Sampdoria. Da capocannoniere dello scorso campionato con 26 gol, l'eterno Fabio si ritrova ad oggi con una sola rete segnata, per giunta su rigore, il 1 settembre. Un digiuno lungo due mesi e mezzo, che neanche con la cura Ranieri sembra interrompersi. E chi ci ha puntato ancora, rischia di pagare un conto salato al fantacalcio.

Chiudiamo con il rossonero Piatek. Vale lo stesso discorso fatto per Quagliarella: lo scorso anno il polacco segnava in tutti i modi, quest'anno la porta non la vede per niente. Ha segnato un po' di più (3 gol), ma le prestazioni sono deludenti ed addirittura si teme per un suo trasferimento a gennaio. Pistolero, dove sei finito?