Steven Bradbury Svezia Mondiali 2018
Prima l'Italia, poi la Germania ed infine la Svizzera. Se tre indizi fanno una prova, la Svezia potrebbe essere davvero il nuovo Steven Bradbury e vi spieghiamo il perché.

Il percorso della Svezia

Data per sfavorita da molti fin dalle qualificazioni, la Svezia è stata ammessa ai quarti di finale dopo l'1 a 0 contro la Svizzera; vittoria arrivata grazie al gol di Forsberg al 66'. Il gol contro la Svizzera è nato da un tiro di Forsberg che è stato deviato dalla difesa elvetica e che ha mandato in tilt l'estremo difensore Sommer. Per certi versi è stata una rete molto simile a quella subita dall'Italia nel corso degli spareggi, dove un tiro di Johansson al 62' venne deviato da De Rossi e superò Buffon. Prima l'eliminazione dell'Italia, poi la qualificazione nel girone della Germania ed infine la Svizzera. Se tre indizi fanno una prova, questa Svezia potrebbe pensare di arrivare anche in finale, grazie ad un gruppo unito, una formazione organizzata ed una difesa esperta e piazzata che non si sbottona mai. L'ultima volta che la Svezia arrivò ai quarti di finale era il 1994 ed in quell'occasione raggiunse poi le semifinali. L'Inghilterra è avvisata, l'ennesima sfangata dell'armata svedese potrebbe arrivare.

La Svezia e l'assenza di Ibrahimovic

Il tecnico Andersson aveva rifiutato l'autocandidatura di Ibrahimovic per i Mondiali di Russia 2018, puntando tutto su un gruppo coeso che ha voluto rinunciare all'individualità del centravanti dei Los Angeles Galaxy. Ibrahimovic ha giocato con la Nazionale svedese per ben 15 anni e questi sono i risultati conseguiti nelle principali competizioni.
  • Mondiali 2002: prima convocazione internazionale per Ibra, Svezia eliminata agli ottavi di finale dal Senegal dei sogni di Bruno Metsu;
  • Euro 2004: Ibra si mette in mostra contro l'Italia grazie al gol di tacco, Svezia eliminata ai quarti dall'Olanda;
  • Mondiali 2006: Svezia eliminata agli ottavi dai padroni di casa della Germania;
  • Euro 2008: Svezia eliminata nella fase a gironi;
  • Mondiali 2010: Svezia non qualificata al Mondiale;
  • Euro 2012: Svezia eliminata nella fase a gironi;
  • Mondiali 2014: Svezia eliminata allo spareggio dal Portogallo di Cristiano Ronaldo;
  • Euro 2016: Svezia eliminata nella fase a gironi.

Chi è Steven Bradbury

Per chi non lo sapesse, Steven Bradbury è il pattinatore australiano che nel 2002 vinse a sorpresa l'oro alle Olimpiadi di Salt Lake City. L'australiano riuscì ad arrivare fortunosamente in finale nei 1000 metri short-track, grazie ad una serie di fortunosi eventi, tra cui delle rovinose cadute dei suoi avversari. L'apice avvenne in finale, quando partì ultimo ed approfittando della caduta di molti corridori nell'ultima curva, li superò in totale disinvoltura e si riportò a casa l'oro, tagliando il traguardo a mani alzate. Il celebre episodio è stato reso ancor più epico grazie al commento della Gialappa's.